Foto: Tirol Werbung, Klaus Kranebitter

Tecnologia e innovazione

Incentivi su misura della regione Tirolo

Programmi regionali

Gli incentivi della regione Tirolo si concentrano sull’innovazione e presentano con il programma K-Regio incentivi disegnati su misura per imprese, istituzioni dirette alla ricerca e allo sviluppo e centri formativi post diploma.

Con programmi d’incentivazione adeguati alla propria struttura economica, il Tirolo mette a disposizione un’efficiente rete di sostegno per progetti diretti allo sviluppo tecnologico, alla ricerca e all’innovazione. Gli incentivi della regione Tirolo si concentrano in modo particolare sulla cooperazione fra le aziende e gli istituti di ricerca, fomentando la trasmissione delle conoscenze e per trarre profitto effettivo dalle sinergie possibili a livello regionale.

 

Gli incentivi all’economia della regione Tirolo offrono le basi:

  • per aumentare la vostra forza innovativa e la competitività per una conseguente crescita economica a lungo termine
  • per una gestione mirata dei processi di innovazione e per rafforzare la cultura dell’innovazione nella vostra azienda
  • per trarre profitto dal trasferimento tecnologico e del know-how fra imprese, istituti di ricerca e istituzioni dirette alla ricerca e allo sviluppo
  • per l’avvio di cooperazioni fra imprese e ricerca in campo scientifico.

I nostri servizi:

  • valutazione del grado d’incentivabilità del vostro progetto
  • aiuto nella scelta del programma d’incentivazione idoneo
  • aiuto nella compilazione della richiesta e nella pianificazione dei costi
  • indicazione e prima intermediazione con esperti presenti negli istituti superiori e università così come in altre istituzioni non universitarie
  • prima intermediazione con partner economici

Il reparto incentivi di Standortagentur Tirol sarà lieto di aiutarvi!

Primi passi verso l’innovazione.

Obiettivi degli incentivi

  • Indagine: indagine della fattibilità tecnica e del potenziale economico dello sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi
     
  • Sviluppo: sviluppo e avvio di progetti concreti d’innovazione e tecnologia
     
  • Analisi: analisi della fattibilità e utilità economica e tecnica delle idee progettuali anche nell’ambito della produzione di prototipi
     
  • Progetti di cooperazione: avvio di progetti di cooperazione
     
  • Brevetti: chiarimento di quesiti relativi alla tutela dei brevetti  (ricerca di brevetti, acquisizione del parere di esperti in merito alla potenzialità dei brevetti a livello tecnico e commerciale)

Beneficiari degli incentivi

  • piccole e medie imprese con sede in Tirolo attive nel settore industriale
  • piccole e medie imprese con sede in Tirolo appartenenti all’ordine degli architetti e consulenti tecnici delle regioni Tirolo e Vorarlberg

Modalità di finanziamento
La sovvenzione prevista nel programma d’incentivazione “Progetti d’iniziativa” viene concessa come contributo una tantum a fondo perduto e non può superare il 75 % dei costi ammissibili. Sono incentivabili spese fino a un massimo di 8.000 euro, per un incentivo massino di 6.000 euro a progetto. Si concedono inoltre premi aggiuntivi per misure sensibili alle disparità di genere (fino a un massimo del 5 % del totale incentivabile) così come per l’impiego di collaboratrici nella realizzazione tecnologica del progetto (fino a un massimo del 5 % del totale incentivabile).


Spese incentivabili

  • spese di personale
  • prestazioni di servizi da esterni
  • spese per l’acquisto di materiali e altre spese in diretta relazione con il progetto

Periodo per cui viene richiesto il contributo
Massimo 9 mesi

Premio per misure sensibili alle disparità di genere
Alle imprese che in concomitanza con i progetti sopra indicati propongono misure concrete per la parificazione di uomini e donne e/o per la conciliabilità fra famiglia e lavoro (per es. politica del personale a favore delle famiglie, asili, misure previste per il reinserimento dopo il congedo di maternità) che quindi entrano in atto durante o come conseguenza immediata del progetto, può essere concesso un bonus per misure sensibili alle disparità di genere. Oltre all’incentivo alla tecnologica è previsto quindi un bonus per l’attuazione di misure sensibili alle disparità di genere del 5 % dei costi ammissibili, per un massimo di 5.000 euro. Questo premio aggiuntivo è erogabile solo una volta per ogni impresa.


Premio per l’impiego di collaboratrici nella realizzazione tecnologica del progetto
Nel caso in cui per la realizzazione tecnologica del progetto venga impiegata almeno una collaboratrice è previsto un ulteriore bonus. In questo caso sarà necessario dimostrare la cospicua somma di ore di lavoro impiegate dalla collaboratrice tecnica per il progetto specifico, oppure la complessità dei pacchetti di lavoro di cui la collaboratrice deve occuparsi. Per l’impiego di collaboratrici nella realizzazione tecnologica del progetto possono essere approvati ulteriori 5 % del totale incentivabile, per un ulteriore incentivo massimo di 5.000 euro.

Richiesta e modulistica per la richiesta
Senza scadenze

Dove presentare la richiesta
Governo della Regione Tirolo, Sezione economia e lavoro, Ufficio per l’incentivazione all’economia

Prima di inoltrare la richiesta vi consigliamo di consultare la nostra agenzia tramite appuntamento. Siamo a vostra disposizione per ogni dubbio o chiarimento.

Ulteriori informazioni e regolamenti, così come i moduli di richiesta sono disponibili in lingua tedesca sul sito: incentivi alla tecnologia della regione Tirolo.

 

Sviluppo di prodotti, processi e servizi innovativi.

Obiettivi degli incentivi

  • Sviluppo: sviluppo di nuovi prodotti, processi o servizi
  • Miglioramento: sostanziale miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti
  • Trasferimento tecnologico: applicazione di nuove tecnologie tramite il trasferimento tecnologico
  • Trasferimento tecnologico: studi di fattibilità in collaborazione con istituti di ricerca per mettere in luce possibili soluzioni in merito a idee sul piano tecnico ed economico.
     

Beneficiari degli incentivi

  • piccole e medie imprese con sede in Tirolo attive nel settore industriale
  • piccole e medie imprese con sede in Tirolo appartenenti all’ordine degli architetti e consulenti tecnici delle regioni Tirolo e Vorarlberg

Modalità di finanziamento
Il contributo previsto nel programma d’incentivazione “Ricerca, sviluppo e innovazione” (FEI) diretto a progetti singoli viene concesso come sovvenzione una tantum a fondo perduto fino a un massimo del 30 % delle spese incentivabili. Sono ammessi fino a 120.000 euro di spese totali per un incentivo massimo di 36.000 euro a progetto. Nel caso in cui si includa una relazione contrattuale con istituti di ricerca per il progetto sovvenzionato, è previsto un incentivo ulteriore di massimo 50 % delle spese relative a tale contratto.

Spese incentivabili

  • spese di personale
  • prestazioni di servizi da esterni
  • spese per l’acquisto di materiali e altre spese in diretta relazione con il progetto

Periodo per cui viene richiesto il contributo
Massimo due anni

Formalità e modulistica per la richiesta
Senza scadenze

Premio per misure sensibili alle disparità di genere
Alle imprese che in concomitanza con i progetti sopra indicati propongono misure concrete per la parificazione di uomini e donne e/o per la conciliabilità fra famiglia e lavoro (per es. politica del personale a favore delle famiglie, asili, misure previste per il reinserimento dopo il congedo di maternità) che quindi entrano in atto durante o come conseguenza immediata del progetto, può essere concesso un bonus per misure sensibili alle disparità di genere. Oltre all’incentivo alla tecnologica è previsto quindi un bonus per l’attuazione di misure sensibili alle disparità di genere del 5 % dei costi ammissibili, per un massimo di 5.000 euro. Questo premio aggiuntivo è erogabile solo una volta per ogni impresa.

Premio aggiuntivo per l’impiego di collaboratrici nella realizzazione tecnologica del progetto
Nel caso in cui per la realizzazione tecnologica del progetto venga impiegata almeno una collaboratrice è previsto un ulteriore bonus. In questo caso sarà necessario dimostrare la cospicua somma di ore di lavoro impiegate dalla collaboratrice tecnica per il progetto specifico, oppure la complessità dei pacchetti di lavoro di cui la collaboratrice deve occuparsi. Per l’impiego di collaboratrici nella realizzazione tecnologica del progetto possono essere approvati ulteriori 5 % del totale incentivabile, per un ulteriore incentivo massimo di 5.000 euro.

Dove presentare la richiesta
Governo della Regione Tirolo, Sezione economia e lavoro, Ufficio per l’incentivazione all’economia

Prima di inoltrare la richiesta vi consigliamo di consultare la nostra agenzia tramite appuntamento. Siamo a vostra disposizione per ogni dubbio o chiarimento.

Ulteriori informazioni e regolamenti, così come i moduli di richiesta sono disponibili in lingua tedesca sul sito: incentivi alla tecnologia della regione Tirolo.

Collaboratori esperti per fare innovazione.

Obiettivi degli incentivi

  • Assunzione e qualifica del personale: spese per la nuova assunzione e qualificazione di assistenti all’innovazione

Gli assistenti all’innovazione non devono necessariamente essere impegnati in un progetto specifico. Per l‘approvazione del contributo sono rilevanti soprattutto i seguenti aspetti:

  • situazione attuale dell’impresa (problemi, impegni, etc.)

  • descrizione delle attività previste (l’assistente all’innovazione può essere impegnato anche in diversi progetti di minor portata)

  • descrizione di attività e mansioni dell’assistente all’innovazione
  • conseguenze economiche per l’impresa

Le attività possono riguardare i campi della ricerca e dello sviluppo, l’innovazione di servizi, l’organizzazione dell’innovazione, tecnologie di comunicazione e informazione, ma anche innovazioni e management per il turismo.


Beneficiari degli incentivi
Imprese e associazioni turistiche con sede in Tirolo
Associazioni turistiche: assistenti all’innovazione con qualifica universitaria, qualifiche di centri formativi post diploma o di formazione professionale superiore.

Modalità di finanziamento
Spese di personale: sovvenzione una tantum a fondo perduto fino al 40 % delle spese ammissibili secondo il regolamento. Il totale delle spese non deve superare i 62.000 euro.
Spese di qualificazione: per ogni assistente all’innovazione è previsto un budget di 8.000 euro come sovvenzione una tantum a fondo perduto fino a un 40 % delle spese ammissibili secondo il regolamento. L’ammontare massimo della sovvenzione per questo programma d’incentivazione è di 28.000 euro a progetto.

Periodo per cui viene richiesto il contributo
Massimo due anni

Formalità e modulistica per la richiesta
Per questo tipo di contributo sono previsti dei bandi periodici.

Dove presentare la richiesta
Governo della Regione Tirolo, Sezione economia e lavoro, Ufficio per l’incentivazione all’economia

Prima di inoltrare la richiesta vi consigliamo di consultare la nostra agenzia tramite appuntamento. Siamo a vostra disposizione per ogni dubbio o chiarimento.

Ulteriori informazioni e regolamenti, così come i moduli di richiesta sono disponibili in lingua tedesca sul sito: incentivi alla tecnologia della regione Tirolo.

Sviluppo di prodotti, processi e servizi innovativi all’interno di un consorzio.

Obiettivi degli incentivi

  • Sviluppo: sviluppo di nuovi prodotti, processi o servizi
  • Miglioramento: sostanziale miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti
  • Trasferimento tecnologico: applicazione di nuove tecnologie tramite il trasferimento tecnologico
    Trasferimento tecnologico: studi di fattibilità in collaborazione con istituti di ricerca per mettere in luce possibili soluzioni in merito a idee sul piano tecnico ed economico

Beneficiari degli incentivi

  • imprese e istituzioni dirette alla ricerca e allo sviluppo o istituti di formazione con sede in Tirolo
  • cooperazioni fra almeno tre partner
  • i 2/3 dei partner devono essere imprese, delle quali una può essere una grande impresa

Modalità di finanziamento
Il contributo previsto dal programma d’incentivazione “Ricerca, sviluppo e innovazione” in forma cooperativa viene concesso come sovvenzione una tantum a fondo perduto fino a un massimo del 40 % delle spese ammissibili per imprese, oppure fino a un massimo del 100 % per istituti di ricerca. Le spese incentivabili non devono superare i 350.000 euro. La sovvenzione massima per questo tipo d’incentivo ammonta a 140.000 euro a progetto. Nel caso in cui altri istituti di ricerca vengano inclusi nel progetto sovvenzionato tramite una relazione contrattuale, è previsto un incentivo ulteriore di massimo 50 % delle spese relative a tale contratto.



Spese incentivabili

  • spese di personale
  • prestazioni di servizi da esterni
  • spese per l’acquisto di materiali e altre spese in diretta relazione con il progetto

Periodo per cui viene richiesto il contributo
Massimo due anni

Formalità e modulistica per la richiesta
Senza scadenze

Premio per misure sensibili alle disparità di genere
Alle imprese che in concomitanza con i progetti sopra indicati propongono misure concrete per la parificazione di uomini e donne e/o per la conciliabilità fra famiglia e lavoro (per es. politica del personale a favore delle famiglie, asili, misure previste per il reinserimento dopo il congedo di maternità) che quindi entrano in atto durante o come conseguenza immediata del progetto, può essere concesso un bonus per misure sensibili alle disparità di genere. Oltre all’incentivo alla tecnologica è previsto quindi un bonus per l’attuazione di misure sensibili alle disparità di genere del 5 % dei costi ammissibili, per un massimo di 5.000 euro. Questo premio aggiuntivo è erogabile solo una volta per ogni impresa.


Premio aggiuntivo per l’impiego di collaboratrici nella realizzazione tecnologica del progetto
Nel caso in cui per la realizzazione tecnologica del progetto venga impiegata almeno una collaboratrice è previsto un ulteriore bonus. In questo caso sarà necessario dimostrare la cospicua somma di ore di lavoro impiegate dalla collaboratrice tecnica per il progetto specifico, oppure la complessità dei pacchetti di lavoro di cui la collaboratrice deve occuparsi. Per l’impiego di collaboratrici nella realizzazione tecnologica del progetto possono essere approvati ulteriori 5 % del totale incentivabile, per un ulteriore incentivo massimo di 5.000 euro.

Dove presentare la richiesta
Governo della Regione Tirolo, Sezione economia e lavoro, Ufficio per l’incentivazione all’economia

Prima di inoltrare la richiesta vi consigliamo di consultare la nostra agenzia tramite appuntamento. Siamo a vostra disposizione per ogni dubbio o chiarimento.

Ulteriori informazioni, regolamenti e moduli di richiesta sono disponibili in lingua tedesca sul sito: incentivi alla tecnologia della regione Tirolo.

Economia e ricerca unite per l’innovazione.

Intenzione e orientamento
Il programma d’incentivazione K-Regio è stato disegnato per progetti di cooperazione con alti rischi di sviluppo. I partner dei consorzi devono provenire da ambito sia economico che scientifico e lavorare attivamente e congiuntamente su quesiti tecnologici relativi allo sviluppo sperimentale, alla ricerca e alla ricerca applicata. Essi devono inoltre condividere i costi del progetto. Lo scopo di questa sovvenzione è quindi l’incentivo di un progetto condiviso, che porti a lungo termine al rafforzamento del Tirolo come area economica e scientifica. Giunto al suo termine il progetto devo riportare risultati fruibili in campo scientifico (in forma di pubblicazioni) e per l’economia regionale (in forma di processi e tecnologie innovative).

Beneficiari del contributo

Consorzi composti da almeno tre partner:

  • almeno due delle imprese partner devono provenire dai settori dell’industria o della produzione industriale e/o essere appartenenti all’ordine degli architetti e consulenti tecnici delle regioni Tirolo e Vorarlberg
  • almeno un istituto di ricerca
  • almeno un partner è una PMI
  • al massimo il 70 % dei costi del progetto può essere a carico di una sola impresa
  • almeno 2/3 dei partner hanno una sede in Tirolo o ne apriranno una dopo l’approvazione del contributo

 

 

Ammontare e tipologia del contributo

Il contributo viene erogato come finanziamento a fondo perduto. Il contributo è limitato a un massimo di 300.000 euro per anno e progetto, per un totale di massimo 900.000 euro a progetto. La durata incentivabile è di massimo tre anni. L’intensità degli aiuti per beneficiario si orienta ai criteri dell’AGVO (Regolamento generale di esenzione per categoria della Commissione Europea) Nr. 651/2014, anche per quanto riguarda possibili incrementi. Il calcolo e la valutazione avviene sulla base dei singoli pacchetti. L’ammontare delle spese ammissibili che risulterà a termine del progetto non dovrà superare la quota media di spese totali dichiarata nella richiesta di contributo.

 

Contributo massimo per la ricerca applicata:

  • grandi imprese: 100 %
  • medie imprese: 100 %
  • piccole imprese: 100 %

Contributo massimo per la ricerca industriale:

  • grandi imprese: 65 %
  • medie imprese: 75 %
  • piccole imprese: 80 %

Contributo massimo per lo sviluppo sperimentale:

  • grandi imprese: 40 %
  • medie imprese: 50 %
  • piccole imprese: 60 %

Spese incentivabili

  • Tutte le spese relative al progetto presentato.


Ulteriori informazioni specifiche sono disponibili in lingua tedesca nel Regolamento K-Regio 2014-2021 e nelle relative direttive sulle spese.

Periodo per cui viene richiesto il contributo
Massimo tre anni

Richiesta dei contributi

I moduli e le direttive per il bando attuale in lingua tedesca sono scaricabili ai seguenti link:

Modulo di richiesta K-Regio (doc)
Piano spese (xls)

Effetti di incentivo (doc)
Allegato I criteri di evaluazione 2015 (pdf)
Allegato II direttive per il piano di costi 2015 (pdf)

AGVO (pdf)
Classificazione per la ricerca (pdf)

Processo di selezione

I progetti sovvenzionati con il programma K-Regio sono pubblicati periodicamente. Il prossimo bando per i contributi K-Regio verrà pubblicato su questo sito.

Con il bando dell’anno 2015 sono stati incentivati due progetti. Ulteriori informazioni sono disponibili qui in lingua tedesca.

Dove presentare la richiesta
Standortagentur Tirol

Prima di inoltrare la richiesta vi consigliamo di consultare la nostra agenzia tramite appuntamento. Siamo a vostra disposizione per ogni dubbio o chiarimento.

Il programma K-Regio è cofinanziato al 50 % da FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale) ed è soggetto alle relative disposizioni della legislazione dell’Unione Europea.

 
nach oben